Ultimo aggiornamento il 16 marzo 2024 da Vincenzo Zhu

Le chiavi magnetiche sono progettate per soddisfare le esigenze della maggior parte degli ospiti. Quasi tutti gli hotel li utilizzano sia come chiavi che come carte che possono essere utilizzate per vari scopi, come aprire la porta della propria camera o pagare servizi utilizzando un sistema di crediti preinstallato.

Ma a volte, il chiave magnetica dell'hotel non funzionerà e non potrai aprire la porta.

Ecco alcuni passaggi generali per provare a far funzionare nuovamente una chiave magnetica:

  • Passaggio 1: controlla i tipi di chiavi magnetiche
  • Passaggio 2: identificare il problema
  • Passaggio 3: verifica la presenza di danni fisici
  • Passaggio 4: pulire la scheda
  • Passaggio 5: controllo della smagnetizzazione
  • Passaggio 6: controllare il lettore di schede
  • Passaggio 7: ricodificare o riemettere
  • Passaggio 8: controlla la data di scadenza

L'intero processo richiederà 15 minuti (o più, a seconda della disponibilità degli strumenti e delle carte sostitutive).

Nota: se hai a che fare con la chiave di una camera d'albergo o una tessera di accesso temporanea simile, spesso è più semplice tornare alla reception o all'autorità emittente e richiedere una sostituzione. Possono fornire rapidamente una nuova carta o ricodificare quella esistente.

Prepariamo alcuni strumenti necessari per far funzionare nuovamente una chiave magnetica.

Preparati a far funzionare nuovamente la chiave magnetica

  1. Tessuto morbido: Per pulire la banda magnetica.
  2. Alcool isopropilico: Per pulire la banda magnetica.
  3. Codificatore/scrittore di carte: Se hai accesso a uno, devi ricodificare la carta.
  4. Card Reader: Per testare la scheda.
  5. Carta sostitutiva: Se la scheda originale è danneggiata irreparabilmente.

Passaggio 1: controlla i tipi di chiavi magnetiche

Passaggio 1: controlla i tipi di chiavi magnetiche

Prima di tentare qualsiasi correzione, determinare il file tipo di chiave magnetica hai. Esistono diversi tipi di chiavi magnetiche, tra cui:

  • Carte a banda magnetica: Queste carte sono le più comuni e presentano una banda magnetica sul retro, simile ad una carta di credito. Memorizzano i dati nella stripe e vengono fatti scorrere attraverso un lettore.
  • Carte RFID (identificazione a radiofrequenza): Queste carte utilizzano le onde radio per comunicare con il lettore. Non hanno bisogno del contatto diretto con il lettore, ma solo della vicinanza.
  • smart Card: Queste carte sono dotate di un chip a microprocessore. Possono essere contact-based (che richiedono l'inserimento in un lettore) o contactless.
  • Carte di prossimità: Utilizzare un'antenna incorporata per comunicare con il lettore senza contatto diretto.
  • Carte con codice a barre: Avere un codice a barre stampato che il lettore esegue la scansione.

Identificare il tipo di chiave magnetica è fondamentale, poiché ogni tipo presenta problemi e soluzioni comuni. Conoscere il tipo guiderà la successiva risoluzione dei problemi e la risoluzione di eventuali problemi.

Passaggio 2: identificare il problema

Esamina la carta per individuare eventuali crepe, scheggiature o segni di usura visibili. Se la scheda è fisicamente danneggiata, potrebbe essere necessario sostituirla.

  • Valutazione iniziale: Prima di trarre conclusioni affrettate, prenditi un momento per valutare la situazione. Il lettore di carte mostra messaggi di errore? La chiave magnetica è visibilmente danneggiata o sporca?
  • Prova la chiave magnetica: Se possibile, provare a utilizzare la chiave magnetica su una porta o un lettore diverso. Ciò aiuterà a determinare se il problema riguarda la carta stessa o un problema con un lettore specifico.
  • Testare il lettore di schede: Se riesci ad accedere a un'altra chiave magnetica (ad esempio quella di un amico o di un collega), prova a utilizzarla sul lettore problematico. Se l'altra carta funziona, è probabile che si tratti di un problema con la chiave magnetica. Se anche l'altra carta non funziona, il problema potrebbe essere il lettore.

Alla fine di questo passaggio, dovresti avere un'idea più chiara se il problema riguarda la chiave magnetica, il lettore o eventualmente un fattore esterno. Ciò guiderà i passaggi successivi nella risoluzione dei problemi e nella risoluzione del problema.

Passaggio 3: verifica la presenza di danni fisici

Passaggio 3: verifica la presenza di danni fisici

Esamina la carta per individuare eventuali crepe, scheggiature o segni di usura visibili. Se la scheda è fisicamente danneggiata, potrebbe essere necessario sostituirla.

  • Ispezione visuale: Avvicinare la chiave magnetica a una fonte di luce e ispezionare attentamente entrambi i lati. Cerca eventuali crepe, scheggiature o graffi profondi visibili, soprattutto sulla banda magnetica o sull'area dei chip.
  • Senti la carta: Passare le dita sulla carta, in particolare sulla banda magnetica o sul chip. Ciò può aiutarti a rilevare eventuali protuberanze, ammaccature o irregolarità che potrebbero non essere immediatamente visibili.
  • Banda magnetica: Se la tua carta è dotata di banda magnetica, assicurati che non si stacchi o sia eccessivamente usurata. Una striscia sbiadita o danneggiata può impedire la corretta lettura della carta.
  • Chip incorporato: Per le carte con chip incorporato, assicurarsi che il chip sia intatto e privo di danni o detriti visibili.
  • Considerazione sulla sostituzione: Se si riscontrano danni significativi, soprattutto su parti cruciali come la banda magnetica o il chip, ciò indica fortemente che potrebbe essere necessario sostituire la carta. L'utilizzo di una carta danneggiata può causare ulteriori problemi o addirittura danneggiare il lettore di carte.

Se la carta è danneggiata, è consigliabile richiederne la sostituzione all'autorità emittente. Se la carta appare in buone condizioni, puoi procedere con ulteriori passaggi per la risoluzione del problema.

Passaggio 4: pulire la scheda

Utilizzare un panno morbido per pulire delicatamente la banda magnetica o il chip sulla carta. Sporco o detriti possono interferire con la capacità del lettore di carte di leggere la carta.

  1. Raccogli i materiali: Assicurarsi di avere a disposizione un panno morbido e privo di lanugine. L’ideale sono i panni in microfibra, spesso utilizzati per la pulizia di vetri o schermi.
  2. Ispezionare lo sporco: Prima della pulizia, ispezionare la banda magnetica e il chip per individuare eventuali tracce di sporco, sporcizia o detriti visibili. A volte anche una piccola particella può causare problemi di lettura.
  3. Pulizia delicata: Inumidire un angolo del panno con acqua (assicurarsi che non sia troppo bagnato). Pulisci delicatamente la banda magnetica da un'estremità all'altra, seguendone la lunghezza. Evitare di strofinare o usare una forza eccessiva.
  4. Pulizia dei trucioli: Se la tua carta ha un chip incorporato, tamponalo delicatamente con il panno umido, assicurandoti che l'umidità non penetri nelle fessure. Quindi, pulirlo delicatamente con la parte asciutta del panno.
  5. Asciugare la carta: Assicurarsi che sia completamente asciutto prima di riutilizzarlo. Ciò è particolarmente importante per le carte con chip incorporati.
  6. Evitare prodotti chimici aggressivi: È essenziale evitare l'uso di prodotti chimici, solventi o materiali abrasivi sulla carta, poiché potrebbero danneggiare la banda magnetica o il chip.
  7. Manutenzione regolare: anche se lo sporco non è la causa del problema attuale, è buona norma pulire periodicamente la chiave magnetica, soprattutto se viene utilizzata frequentemente o conservata in luoghi in cui può accumulare sporco.

Al termine di questo passaggio, lo sporco superficiale o i detriti sulla carta dovrebbero essere rimossi, migliorando potenzialmente la sua interazione con i lettori di carte. Se la pulizia non risolve il problema, potrebbe essere necessaria un'ulteriore risoluzione del problema o una sostituzione.

Passaggio 5: controllo della smagnetizzazione

Passaggio 5: controllo della smagnetizzazione

Se la banda magnetica della carta è stata smagnetizzata, non funzionerà. Ciò può accadere se la carta viene posizionata vicino a potenti magneti o dispositivi elettronici.

  • Colpevoli comuni: Oggetti come altoparlanti, macchine per risonanza magnetica, telefoni cellulari e persino alcuni sistemi di sicurezza elettronici possono smagnetizzare una carta. Rifletti se la carta è stata vicina a tali dispositivi.
  • Sintomi: Una carta smagnetizzata in genere non fornisce un messaggio di errore al lettore. Invece, il lettore potrebbe comportarsi come se non fosse stata presentata alcuna carta.
  • Azione immediata: Se si sospetta una smagnetizzazione, è fondamentale tenere la scheda lontana dalla potenziale fonte. Un’ulteriore esposizione può peggiorare il danno.
  • Ricodificare la Carta: Sfortunatamente, una volta che la scheda viene smagnetizzata, i suoi dati non possono essere recuperati. Tuttavia, la carta stessa può essere ricodificata con le informazioni necessarie. Contatta l'autorità emittente (ad esempio, reception dell'hotel, sicurezza dell'ufficio) per far ricodificare la carta.

Alla fine di questo passaggio, dovresti aver determinato se la smagnetizzazione è la causa del malfunzionamento. In tal caso, la carta dovrà essere ricodificata o sostituita. In caso contrario, potrebbe essere necessaria un'ulteriore risoluzione dei problemi.

Passaggio 6: controllare il lettore di schede

A volte, il problema non è con la carta ma con il lettore di carte. Assicurarsi che il lettore di carte sia pulito e privo di detriti. Se ti trovi in ​​un hotel, prova a utilizzare la carta su un'altra porta o lettore per vedere se funziona.

  • Ispezione visuale: Prima di tentare la pulizia, ispezionare lo slot o la superficie del lettore di schede per individuare eventuali tracce di sporco, detriti o ostruzioni visibili. A volte, anche un piccolo frammento può impedire il corretto funzionamento del lettore.
  • Pulizia delicata: Utilizzando un panno morbido e privo di lanugine, pulire delicatamente la parte esterna del lettore di carte. Se il lettore ha uno slot (come per le carte a banda magnetica), prova a pulire quanto più interno puoi raggiungere senza forzare troppo il panno in profondità.
  • Alcohol Wipe: Per una pulizia più approfondita, soprattutto se il lettore è visibilmente sporco o non è stato pulito da un po', utilizzare una salvietta imbevuta di alcol. Assicurati che non goccioli. Pulisci delicatamente la superficie e lo slot del lettore. L'alcol può aiutare a rimuovere i residui appiccicosi e disinfettare il lettore.
  • Prova con una scheda funzionante conosciuta: Se hai accesso a una carta che sai che funziona (ad esempio, la carta di un collega senza problemi), prova il lettore con quella carta. Ciò può aiutare a determinare se la pulizia ha risolto il problema o se il lettore potrebbe avere un problema più profondo.
  • Considera l'usura del lettore: I lettori di carte, soprattutto nelle aree ad alto traffico, possono usurarsi nel tempo. Se il lettore è vecchio o molto utilizzato, potrebbe essere prossimo alla fine della sua vita.

Alla fine di questo passaggio, dovresti esserti assicurato che il lettore di carte sia pulito e privo di ostruzioni. Se la pulizia non risolve il problema, il problema potrebbe essere più profondo e richiedere una manutenzione professionale o la sostituzione del lettore.

Passaggio 7: ricodificare o riemettere

Passaggio 7: ricodificare o riemettere

Se la carta continua a non funzionare, potrebbe essere necessario riprogrammarla o riemetterla. Per chiavi magnetiche dell'hotel, la reception di solito può farlo rapidamente. Potrebbe essere necessario contattare il dipartimento di sicurezza o IT per le carte di accesso.

La ricodifica comporta la riprogrammazione della banda magnetica o del chip con i dati necessari per garantire l'accesso. Ciò è spesso necessario se i dati della carta sono stati danneggiati o cancellati.

  • Carte chiave dell'hotel: Se soggiorni in un hotel e la chiave magnetica della tua camera non funziona, la soluzione più comune è recarti alla reception. Hanno l'attrezzatura necessaria per ricodificare la carta. A volte la carta potrebbe essere difettosa e il personale dell'hotel ne fornirà una nuova.
  • Carte di accesso per edifici o uffici: Per le carte di accesso utilizzate negli edifici adibiti ad uffici, complessi residenziali o altre strutture, il processo potrebbe essere diverso. In genere, il reparto di sicurezza o il reparto IT gestisce i problemi relativi alle carte di accesso. Contattateli e spiegate il problema. Potrebbero ricodificare la carta o fornirne una nuova, a seconda della natura del problema.
  • Verifica dei dati: assicurati che vengano concesse le autorizzazioni di accesso corrette durante la ricodifica o la riemissione della carta. Ad esempio, se hai accesso a piani o stanze specifici, verifica che la nuova carta abbia le stesse autorizzazioni.
  • Commissioni di gestione: Alcuni stabilimenti potrebbero addebitare una commissione per la riemissione di una carta, soprattutto a causa di danni o smarrimento. È bene essere consapevoli di eventuali addebiti.
  • Carte di riserva: se riscontri spesso problemi con la tua chiave magnetica, valuta la possibilità di richiedere un backup. Un ricambio può essere utile, soprattutto se ti trovi in ​​una situazione in cui non è disponibile assistenza immediata.

Alla fine di questo passaggio, dovresti avere una chiave magnetica funzionante o un percorso chiaro per ottenerne una. Se la ricodifica o la riemissione non risolve il problema, problemi tecnici più profondi potrebbero richiedere l'attenzione di un professionista.

Passaggio 8: controlla la data di scadenza

Passaggio 8: controlla la data di scadenza

Alcune key card, soprattutto quelle per accessi temporanei o soggiorni in hotel, hanno una data di scadenza. Assicurati che la tua carta non sia scaduta.

  • Individuazione della data di scadenza: La data di scadenza è solitamente stampata sul fronte o sul retro della carta, spesso nel formato MM/AA. Se la carta non ha data di scadenza, potrebbe essere codificata nella banda magnetica o nel chip. In questi casi, dovresti verificare con l'autorità emittente.
  • Perché esistono le date di scadenza:
    • Sicurezza: Le date di scadenza aggiungono un ulteriore livello di sicurezza. Anche se qualcuno trova o ruba una vecchia carta, non potrà usarla se è scaduta.
    • Gestione dei dati: Per i sistemi che gestiscono molti utenti, le date di scadenza aiutano a mantenere pulito il database rimuovendo o aggiornando periodicamente le vecchie voci.
    • Accesso temporaneo: in luoghi come hotel o uffici temporanei, la data di scadenza garantisce che gli ospiti o i lavoratori temporanei non possano accedere allo spazio dopo il tempo consentito.
  • Cosa fare se la tua carta è scaduta:
    • Se sei in un hotel, rivolgiti alla reception. Possono riattivare la carta per te o fornirne una nuova.
    • Per le tessere di accesso a uffici o edifici, contattare il reparto sicurezza o IT. Possono emettere una nuova carta o estendere la validità di quella attuale, a seconda della polizza.

Entro la fine di questo passaggio, dovresti assicurarti che la tua chiave magnetica sia valida e non abbia raggiunto la data di scadenza. Se è scaduto, dovrai adottare le misure necessarie per riattivarlo o sostituirlo.

Come evitare una chiave magnetica smagnetizzata?

Se la tua chiave magnetica non funziona, vuoi evitare questo problema in futuro. Ecco alcuni modi per il tuo riferimento:

Come evitare una chiave magnetica smagnetizzata

Usa un sistema di chiusura per hotel mobile

Serrature per hotel mobili sono progettati per funzionare con i telefoni cellulari. Sono facili da usare e convenienti per gli ospiti. Avrai bisogno di un cellulare e di un'App per aprire la porta; non sono più necessarie le chiavi magnetiche.

Per gli hotel, ciò significa che anche se hai dimenticato la tua chiave magnetica da qualche altra parte, può comunque succedere camera d'albergo sbloccata con il telefono da remoto tramite l'app del cellulare.

Ad esempio, puoi utilizzare il file Sistema di chiusura dell'hotel TTlock per il tuo hotel, che ti permetterà di aprire o chiudere una porta da qualsiasi parte del mondo senza portare chiavi o tessere extra. Funziona tramite app ed è dotato di tracciamento GPS, quindi se qualcuno entra nella tua stanza mentre sei fuori città, non potrà entrare!

Conclusione

Se segui questi passaggi, la tua chiave magnetica dovrebbe funzionare di nuovo. Ma è meglio evitare che una chiave magnetica venga smagnetizzata in primo luogo. Questo può accadere quando qualcosa con un forte campo magnetico viene posizionato vicino alla tua chiave magnetica, quindi tienilo a mente quando ne usi uno!

Condividi questo articolo:

Chi Autore

  • Vincenzo Zhu

    Vincent Zhu ha 10 anni di esperienza nei sistemi di serrature intelligenti ed è specializzato nell'offerta di sistemi di serrature per hotel e soluzioni per sistemi di serrature domestiche dalla progettazione, configurazione, installazione e risoluzione dei problemi. Se desideri installare una serratura senza chiave RFID per il tuo hotel, una serratura con tastiera senza chiave per la porta di casa o hai altre domande e richieste di risoluzione dei problemi sulle serrature intelligenti, non esitare a contattarmi in qualsiasi momento.